In notizie

Parterre nel 2016 ha aderito a Mamacrowd, “l’equity crowdfunding che funziona”.

L’esigenza di avviare una campagna di equity crowdfunding nasce dalla ricerca di soci e investitori disposti a credere nel progetto di Maurizio De Gregorio, fondatore e CEO di Parterre dal 2015.

La start-up innovativa si occupa della realizzazione di soluzioni digitali real-time dedicate al settore dell’intrattenimento.

COSA FA MAMACROWD?

E’ la piattaforma di equity crowdfunding di SiamoSoci attraverso cui si può scegliere il settore preferito per investire nelle migliori PMI innovative con possibilità di diversificare anche il proprio portafoglio, tutto questo rigorosamente in digitale.

PROGETTO

Parterre genera applicazioni e funzioni personalizzate che, sfruttando meccanismi di feedback e voting, permetteranno alle aziende di conoscere gusti e preferenze dei singoli utenti per offrire prodotti sempre più customizzati.

L’azienda ha un ampio portafoglio di offerta su vari settori: second screen TVsportmodacinemafestival e contest musicalitalent e reality show.

I NUMERI DI PARTERRE

  • 380K utenti      183 milioni di voti       92K fatturato 2015/16.

 

OBIETTIVI RAGGIUNTI

La campagna lanciata a Novembre 2016 e chiusa a Marzo 2017, ha preso avvio con un obiettivo minimo richiesto di 100.000 euro e una possibilità di investimento minimo pari a 250 euro;

L’azienda in pochi giorni aveva già raggiunto il 70% delle adesioni, superando le aspettative dei soci e del CEO.

Parterre è riuscita a coinvolgere 79 investitori e un valore di crowdfunding pari a 136.876 euro, raggiungendo il 137% del target.

Per visualizzare informazioni più dettagliate sui dati della campagna è possibile consultare ill progetto alla pagina Mamacrowd.

MERCATO DI RIFERIMENTO

Con il lancio della campagna, Parterre si propone come società in grado di elaborare insight sul pubblico in modo preciso ed accurato e fornire ai brand dati altamente qualificati e personalizzatiin base alle diverse esigenze di business.

Il mercato complessivo dei dati si prevede cresca del doppio della sua dimensione passando da $69.6B di ricavi del 2015 a $132.3B (+90%) nel 2020.

In Italia, nel 2015, valeva 790 milioni con un aumento del +14% rispetto al 2014.

Il comparto mondiale della TV interattiva entro il 2020 raggiungerà un volume di $260B: l’Europa ne rappresenta già oggi il mercato più ampio.

Nel 2015 nel nostro Paese si sono contati 24 milioni di account social con accesso da smartphone, l’84% degli italiani ha un dispositivo mobile e il 79% accede a internet ogni giorno.

Recent Posts
Contattaci

Scrivi un messaggio e sarai contattato al più presto.